Chirurgi operano al cervello il paziente sbagliato

Barsaba Taglieri
Marzo 4, 2018

L'incresciosa vicenda si è verificata al Kenyatta National Hospital di Nairobi.

Per fortuna sembra che entrambi i pazienti riversino in buone condizioni, eppure lo scioccante errore avrà delle conseguenze: il ministro della Salute, Sicily Kariuki, ha deciso di sospendere il Ceo dell'ospedale Lily Koros.

Non si è ancora capito come sia accaduto, ma l'uomo finito in sala operatoria per un'operazione di cui non aveva bisogno è stato messo in pericolo e non si sa ancora come stia andando il decorso post operatorio.

Teatro dell'incredibile vicenda è l'ospedale più grande del Paese, già scenario di torbidi eventi finiti sotto la lente delle autorità (stupri ai danni di pazienti e persino il sequestro di un bambino appena nato).

L'errore è stato causato dallo scambio di targhette identificative ed è stato scoperto solo dopo ore dal " inizio dell'operazione, "quando i chirurghi hanno visto che non c'era alcun ematoma", ha riferito il quotidiano locale "Daily Nation".

L'assenza di coaguli avrebbe fatto insospettire il team impegnato nell'intervento, tanto da chiedere la consulenza di un altro neurochirurgo.

La direzione sanitaria della struttura ospedaliera ha messo in atto tutti i protocolli utili a tutelare la ripresa del paziente operato per sbaglio.

Grosso scandalo al Kenyatta National Hospital di Nairobi, dove un uomo è stato erroneamente operato al cervello al posto del vero paziente.Uno scambio di persone che ha portato sul tavolo delle operazioni un paziente sbagliato. Nel frattempo sono stati temporaneamente sospesi il chirurgo, l'anestesista e due infermieri presenti durante l'intervento.

Purtroppo sono stati scambiati i cartellini dei loro abiti, così sul tavolo operatorio è arrivato il paziente sbagliato. In queste ore, sotto il fuoco dell'attenzione è finito anche lo staff dell'accettazione del nosocomio, in particolare alcune infermiere che si sono occupate dell'assegnazione delle etichette ai pazienti in ingresso.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE