Benevento-Hellas Verona: precedenti, statistiche e curiosità

Rufina Vignone
Marzo 4, 2018

Importante sfida salvezza tra Benevento e Verona.

Un piccolo malore ha colpito in mattinata il patron del Benevento Vigorito: è attualmente ricoverato in ospedale, ma la situazione è sotto controllo. Tantissimi i messaggi di auguri giunti al presidente e tutti si augurano che al più presto il presidente si possa riprendere dal malore. Tanta curiosità invece per il gigante Diabatè che ha giocato soltanto una partita con il Benevento con tanto di gol decisivo. Non ci sarà Valoti mentre in attacco spazio alla coppia formata da Bruno Petkovic e dal millennial Moise Kean. Al di là del gioco, ma dobbiamo affrontarla con lo spirito giusto. Così, per le contemporanee assenze di Viola e, quasi certamente, di Sandro il centrocampo potrebbe essere composto da Cataldi reduce dallo stage con la nazionale maggiore, certo, e da Memushaj o Del Pinto, con Djuricic in appoggio. Gli scaligeri, nella loro storia, hanno affrontato una solo volta il Benevento in trasferta, nella stagione scorsa in Serie B, perdendo 2-0 (reti di Falco e Ciciretti). Per la vittoria esterna del Verona (segno 2) si sale a 3,35, mentre con il pareggio e dunque il segno X si arriva a 3,40, dunque sia pure per pochissimo la divisione della posta è considerata l'esito meno probabile in una partita aperta a ogni soluzione.

Benevento (56%) e Verona (42%) sono due delle tre squadre che in percentuale hanno segnato di più sugli sviluppi di calcio piazzato in questo campionato (42% anche per la SPAL).

Il successo ottenuto tra le mura amiche contro il Torino ha rilanciato le ambizioni dell'Hellas Verona, assolutamente ancora in corsa per la salvezza. Ad arbitrare sarà il signor Valeri di Roma, coadiuavato dagli assistenti Di Fiore e Mondin.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE