Ciclismo, Mondiali su pista: un argento e due bronzi per l'Italia

Rufina Vignone
Marzo 2, 2018

Tre medaglie per l'Italia ai mondiali di ciclismo si pista di Apeldoorn. Una gara che ha visto come assoluti protagonisti l'azzurro insieme a Karaliok e all'australiano Scotson; i tre hanno azzeccato la fuga giusta e hanno resistito agli attacchi del gruppo giocandosi le posizioni del podio nella volata finale. Domani nella sessione serale dunque sarà Italia-Germania per il bronzo, una finale che gli azzurri possono far loro per riprendersi una medaglia che questo quartetto colorato di azzurro si merita.

Un grande quartetto con Ganna in prima fila migliora in record italiano staccando un importante 3'54 " 884 ma non basta per entrare nella finale per la maglia. Con Silvia Valsecchi al posto di Simona Frapporti e con Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo e Letizia Paternoster, nella "finalina" la squadra femminile ha conquistato il bronzo contro il Canada.

Non riesce a difendere il titolo conquistato un anno fa Rachele Barbieri nello scratch.

"Nella velocità uomini, infine, è proprio l'Olanda (Nils Van Thoenderdaal, Harrie Lavreysen, Matthijs Buchli) a festeggiare in 42" 727 davanti alla Gran Bretagna (Jack Carlin, Ryan Owens, Joseph Truman) e alla Francia (Francois Pervis, Sebastien Vigier, Quentin Lafargue). Niente Italia in questa disciplina.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE