(Ri)ecco "Vero", l'app del momento che punta a battere Instagram

Geronimo Vena
Marzo 1, 2018

Vero, il social network a pagamento (ma che non lo è ancora), è stato lanciato nel 2015 ottenendo un successo così basso da non apparire nemmeno nella top 1.500 dell'App Store.

La pagina di ricerca permette agli utenti di trovare persone e hashtag, così come i media che sono stati condivisi con loro dai loro amici. Dopo il passaggio in Commissione Città Internazionale, il Regolamento che disciplina la gestione e l'utilizzo del sito web e degli account istituzionali aperti sui social media (proposta di delibera n. 36/2018) sarà sottoposto all'esame e all'approvazione del Consiglio comunale nella seduta di domani, giovedì 1° marzo. Assomiglia ad Instagram ma i post appaiono in ordine cronologico, come non accade più da tempo su Facebook, Instagram e anche Twitter governati oramai dagli algoritmi. Non il massimo della trasparenza, soprattutto per una piattaforma che si presenta (in contrapposizione con Instagram) come una paladina della privacy, senza pubblicità e con un uso parsimonioso dei dati.

Vero funziona senza pubblicità, ma come tutti i social network ha bisogno di monetizzare per poter sopravvivere.

Per adesso è solo un'ennesima piattaforma di social media, sebbene sia una di quelle che recentemente sta ricevendo parecchia attenzione.

Il primo milione di utenti ha avuto la possibilità di registrarsi gratuitamente, ma in futuro verrà implementato un abbonamento annuale, solo per i nuovi utenti, che dovrebbe essere di pochi dollari. Solitamente, l'iter delle nuove app social alternative ai 'colossi' Facebook e co. è: curiosità e grande ascesa nelle classifiche, periodo di prova, dimenticatoio. Quale sia la mission e come questa si voglia compiere. Se così non succede, aspettate finché i server di Vero non tornino a funzionare. Sull'home page saranno visibili i post delle persone da noi seguite, da condividere, commentare, o mettere like, un po' come si fa su Instragram. Una volta scelto il tipo di contenuto e cosa vogliamo dire, Vero ci chiede di selezionare l'audience a cui vogliamo dirlo: amici stretti, tutti gli amici, anche i conoscenti e in ultimo tutti, compresi i follower. Per aggiungere amici, invece, si può verificarne la presenza attraverso la rubrica, oppure cliccando sulla dashboard.

Ma cosa ha spinto Vero a questo successo improvviso?

Sono durate un paio di giorni le aspirazioni del "nuovo Instagram". L'app, inoltre, consente di distinguere tra gli utenti presenti nella propria lista di amici, per decidere con quali utenti condividere i propri contenuti, che si tratti di foto, video, link o suggerimenti per musica e serie tv.

La barra nella parte superiore della schermata informa su tutto ciò che è possibile fare con l'app. Saremo reindirizzati nel menù Impostazioni: dovremo scendere sino in fondo sulla voce "Mostra lo stato di attività".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE