Comcast sfida Murdoch: offerta da 25 miliardi per comprare Sky

Paterniano Del Favero
Marzo 1, 2018

La Repubblica ricorda che quest'offerta è in diretta competizione con quella già presentata dall'azionista di maggioranza relativa di Sky, che è ancora per adesso la Fox americana di Rupert Murdoch. Comcast Corporation, il più grande operatore televisivo via cavo degli Stati Uniti (proprietario di Nbc e Universal Pictures) ha lanciato un'offerta da 22,1 miliardi di sterline (circa 25 miliardi di euro) per comprare il gruppo europeo Sky.

L'AD ha tenuto a precisare che l'intento di Comcast è quello di "mantenere il marchio esistente di Sky News e la sua cultura".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.

Per la Disney guidata da Bob Iger, che ha concordato lo scorso dicembre un'acquisizione di gran parte degli asset di Fox per 52,4 miliardi di dollari, Sky rappresenta una delle grandi ragioni di interesse. Nonostante la promessa, molti osservatori erano comunque rimasti scettici, anche in seguito ad altri importanti accordi commerciali stretti da Murdoch nei mesi scorsi.

A dicembre Murdoch ha infatti concordato la vendita delle attività principali di 21st Century Fox (che comprende la storica casa di produzione cinematografica 20th Century Fox) a Disney.

Fox e Disney sperano tuttora di poter rimettere in carreggiata l'operazione che porti in casa del tutto Sky prima della chiusura del loro merger.

Oltre al canale di informazione continua Sky News, Sky è molto attiva nello sport e ha mantenuto il controllo sulla maggior parte dei diritti di trasmissione della Premier League inglese nel Regno Unito. Fanno gola non solo i 23 milioni di abbonati Sky ma anche la possibilità di distribuire al meglio ogni contenuto in Europa sfruttando più piattaforme - dal satellite al Web.

Robert ha citato tra gli esempi di content attraente la recente conferma a vantaggio di Sky e costi inferiori al previsto dei diritti a partite di calcio della Premier League. La società ha da poco acquisito i diritti per la Premier League dal 2019 al 2022.

La notizia ha rapidamente fatto il giro del mondo.

Il tempismo di Comcast indica un'apertura per conquistare i dirigenti e gli investitori del Regno Unito, mentre Fox lotta per ottenere l'approvazione regolamentare rispetto alla sua offerta, come riportato da Bloomberg.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE