Catania: chiuso un altro centro massaggi erotico, arrestato pregiudicato

Bruno Cirelli
Marzo 1, 2018

All'epoca era titolare del 'Centro massaggi nuova vita' di località Soleil, a Chatillon: qui, secondo i militari, gestiva "una vera e propria casa di prostituzione, dove 'lavoravano'" altre due ragazze, sempre cinesi. Il locale è stato sottoposto a sequestro penale per interrompere l'attività di meretricio e sono stati sequestrati i proventi derivanti dall'illecita attività di prostituzione.

A Catania, ad esempio, la Questura del capoluogo etneo, dopo aver scoperto un centro a luci rosse gestito da cittadini di nazionalità cinese, ha continuato nella sua attività di controllo dei centri per relax in cui è fondato sospetto possa svolgersi altro tipo di attività. I poliziotti hanno, quindi, arrestato in flagrante il pregiudicato catanese Gaetano Cocuzza, 49 anni, responsabile del reato di sfruttamento della prostituzione. Stessa sorte è toccata anche ai farmaci, in tema col luogo di rinvenimento, ritrovati insieme ai soldi e spacciati come propri dal medesimo arrestato, adesso richiuso nel carcere di piazza Lanza.

L'operazione è l'epilogo di un'attività d'indagine condotta dagli agenti del commissariato Borgo Ognina che, partendo da una segnalazione certificata di inizio attività per esercizi di "centro benessere" intestata alla ex moglie dell'arrestato, con appostamenti e osservazioni mirate sono risaliti alla reale attività svolta nei locali.

I poliziotti hanno persino colto un cliente sul fatto, mentre riceveva una prestazione sessuale.

Gli agenti hanno anche identificato le massaggiatrici e svariati clienti che hanno confermato di aver ricevuto a conclusione del massaggio e in cambio di denaro la prestazione sessuale. Con attinenza all'attività ufficiale di centro benessere, gli agenti hanno accertato che i clienti pagavano a Cocuzza le prestazioni, mentre le dipendenti percepivano per ogni ora di massaggio effettuato 10 euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE