Sparatoria a Frignano. Ucciso noto imprenditore della zona. Arrestato il responsabile

Bruno Cirelli
Febbraio 25, 2018

Da una prima ricostruzione dei fatti, come riportato dal sito edizione caserta, Nicola Sabatino, imprenditore locale di circa 60 anni, sarebbe stato ucciso da un vicino di casa per un debito di 100 per un lavoro effettuato tempo fa. E' successo in un condominio di via Roma. L'operaio che ha sparato ben quattro colpi, di cui uno mortale alla testa, si è dato poi alla fuga. E' morto sul colpo. A sparare un suo dipendente, Vito Recchimurzi, 51 anni.

Purtroppo il colpo di pistola è risultato fatale per l'uomo, il quale sarebbe deceduto sul colpo. L'assassino e' stato bloccato dalla polizia.

Il cadavere dell'imprenditore è stato trovato sul pianerottolo dalla polizia che indaga sul caso e che sta procedendo ai rilievi di rito. Quando Sabatino è uscito dall'appartamento, l'operaio ha fatto fuoco più volte con la sua pistola a tamburo, un revolver illegalmente detenuto, colpendo alle spalle l'uomo. Sabatino era salito al piano di sopra per saldare il suo dipendente, quando è sorta una controversia sul corrispettivo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE