Partito comunista cinese, via limite 2 mandati per presidente

Bruno Cirelli
Febbraio 25, 2018

Possibile, anzi probabile, ora che il Partito Comunista Cinese ha avanzato la proposta di sbianchettare dalla Costituzione il limite di due mandati per il presidente e il vice-presidente della Repubblica popolare cinese. Lo ha detto l'agenzia governativa di stampa Xinhua ma, come spesso accade, ha aggiunto pochi dettagli su eventuali tempi e modi con cui il limite dei due mandati potrebbe essere eliminato.

Il secondo quinquennio dovrebbe partire a marzo con l'elezione da parte dell'Assemblea nazionale del popolo e il presidente dovrebbe lasciare l'incarico nel 2023. Xi guida la Cina dal 2013. L'attuale presidente è inoltre Segretario generale del Partito Comunista Cinese, dal 15 novembre 2012. Nella riunione preparatoria si sabato, il comitato, composto da 204 membri permanenti e presieduto da Xi, ha riconosciuto la necessità di "ulteriori riforme strutturali sulla spesa pubblica" e di "incentivare il consumo e gli investimenti efficaci".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE