Pensioni di vecchiaia in cumulo: le ultime novità, oggi 24 febbraio 2018

Paterniano Del Favero
Febbraio 24, 2018

Soddisfatto Filippo Anelli, presidente di Fnomceo (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), che ha affermato:"Ci felicitiamo con Alberto Oliveti (presidente dell'Adepp) per essere riuscito a concludere con successo questa delicata trattativa, che permetterà ai professionisti che abbiano, in periodi diversi della loro vita, versato i contributi all'Inps e, nel nostro caso, all'Enpam, di non perdere nessun segmento contributivo".

"Siamo pronti a firmare, anche subito, la convenzione con l'Inps per rendere operativo il cumulo gratuito dei contributi".

Il Presidente dell'AdEPP ha auspicato il rapido avvio di tutte le procedure per "garantire il pagamento in tempi certi delle pensioni".

L'Inps mette a disposizione degli Enti/Casse coinvolti nella gestione della domanda di pensione in totalizzazione o in cumulo una procedura automatizzata per consentire l'acquisizione e/o la validazione delle informazioni necessarie e dei dati contributivi e assicurativi, l'accertamento del diritto e della misura della pensione, la predisposizione del prospetto riepilogativo dei dati utili per l'adozione del provvedimento, nonché la visualizzazione dell'esito della domanda e del trattamento pensionistico complessivo spettante.

Dopo più di un anno di incontri al tavolo tecnico comune è stata presentata la convenzione quadro tra Inps e Casse con il coordinamento di Adepp (l'organismo che accorpa le casse di previdenza dei professionisti) che disciplina il riconoscimento delle pensioni in totalizzazione e cumulo gratuito anche ai professionisti iscritti alle Casse con le parti di contribuzioni versate su diverse gestioni Inps. Il 12 ottobre 2017 l'Inps ha poi pubblicato la circolare n.140 nella quale sono recepiti i chiarimenti forniti in data 9 ottobre dal Ministero del Lavoro in materia di cumulo dei periodi assicurativi anche presso gli Enti/Casse.

La domanda è presentata all'Ente/Cassa di ultima iscrizione, ovvero, a quello presso il quale l'assicurato è iscritto al momento del verificarsi dell'evento inabilitante o del decesso. In caso di iscrizione a più Casse o Enti, il richiedente potrà scegliere a chi presentare domanda.

Importante: il professionista può chiedere il cumulo se ancora non percepisce la pensione (anche se ha già maturato il relativo diritto presso una delle gestioni previdenziali). Ciascun ente deve inserire nella piattaforma la data di perfezionamento dei requisiti anagrafici, l'ente di ultima iscrizione aggiunge anche eventuali altri requisiti richiesti, diversi da quelli anagrafici e contributivi.

- L'Ente/Cassa procederà alla liquidazione del trattamento pensionistico pro quota a proprio carico dopo la maturazione dei previsti requisiti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE