Aggredisce con arco e frecce coppia di poliziotti: Arrestato

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 24, 2018

Lunedì 19 febbraio il primo appostamento: S.A., già diversi precedenti a suo carico, ha aspettato che i due poliziotti rientrassero nella loro abitazione e li ha colpiti con dei pugni: gli agenti sono però riusciti a bloccarlo e a condurlo negli uffici di polizia, dove l'uomo ha continuato a inveire contro di loro, minacciandoli di morte perché rei, secondo lui, di avergli fatto sequestrare un'autovettura. Con l'ausilio dei colleghi del locale commissariato, richiesti in soccorso, sono riusciti a bloccare l'aggressore.

Poi, dopo la denuncia, lo hanno rilasciato. E, mentre la donna aveva già fatto rientro nell'appartamento, il compagno stava rincasando in compagnia di un collega libero dal servizio del commissariato di Marino. Parcheggiata l'auto, hanno subito notato l'aggressore. Quest'ultimo era nascosto dietro ad un palazzo ed osservava con attenzione l'abitazione della coppia. Grazie al pronto intervento dei due poliziotti della volante, arrivati poco dopo, l'uomo, nonostante puntasse al loro indirizzo l'arco con la freccia, è stato bloccato e ammanettato fulmineamente da dietro dai due agenti di servizio dopo una colluttazione. Condotto in commissariato per gli accertamenti di rito, l'uomo ha continuato ad aggredirli e a proferire epiteti ingiuriosi. Condotto in commissariato per gli accertamenti di rito, l'uomo ha continuato ad aggredirli e insultarli. Nella sua abitazione, perquisita dopo l'accaduto, custodiva infatti un vero arsenale: pistole, revolver, pugnali, coltelli, spade, manganelli telescopici, insieme a numerose munizioni. E' quanto si apprende da un comunicato della Questura di Roma.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE