Ubisoft censura le nudità in Assassin's Creed Origins "Discovery Tour"

Geronimo Vena
Febbraio 23, 2018

Per coprire questi "scomodi" organi e non farli vedere ai giovani ragazzi si è scelta la strada più semplice, ovvero coprirli con delle innocenti conchiglie. La decisione è stata condivisa da Ubisoft in risposta alla redazione di Polygon, che chiedeva chiarimenti sulla controversa decisione. "Per questo motivo, abbiamo deciso di utilizzare una versione adatta a tutte le età, inclusi i più piccoli, tenendo in considerazione anche le sensibilità culturali, diverse da paese a paese.".

Il Discovery Tour di Assassin's Creed: Antico Egitto è ora disponibile per PC, PlayStation 4 e Xbox One sotto forma di download gratuito per i possessori di Assassins Creed Origins e come gioco separato per PC scaricabile da Uplay e Steam.

La questione generale su cosa sia giusto o meno censurare nei videogiochi per coniugare il target con i contenuti, rimane sicuramente dubbia. Ma allo stesso tempo c'è da valutare che le statue a cui è stata applicata la censura non sono che elementi di contorno totalmente generici, e che questo lato del gioco non ha nulla a che fare con il tour guidato.

Ci auguriamo che questa iniziativa possa estendesi ad altre università e scuole d'Italia.

Grazie alla precisa ricostruzione storica, la modalità è un ottimo strumento didattico, adatto, ad esempio, a bambini ma anche agli adulti con ben 75 tour a tema progettati dai team creativi di Ubisoft in collaborazione con alcuni storici ed egittologi.

Per ottenerla, fortunatamente, si dovrà portare a termine semplicemente la campagna principale, e non tutte le quest secondarie sparse per il mondo di gioco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE