Alitalia: entrano in gioco le Ferrovie dello Stato

Paterniano Del Favero
Febbraio 22, 2018

Alitalia-Ferrovie dello Stato, c'è un ritorno di fiamma?

L'ipotesi si porrebbe in contrasto con quanto recentemente affermato dall'amministratore delegato di FS, Renato Mazzoncini, il quale ha spesso escluso la partecipazione del gruppo nelle operazioni di salvataggio di Alitalia, un'azienda troppo piccola che necessità di un partner intercontinentale importante, per dirla con le stesse parole dell'ad.

Poche settimane fa era stato lo stesso presidente di Cdp, Claudio Costamagna, a paventare un possibile interesse al dossier Alitalia: "se un potenziale acquirente ci chiederà qualche sostegno siamo pronti a parlare con tutti". Con le Ferrovie stanno trattando i commissari, ormai impegnati quasi a tempo pieno sul risanamento dei conti e sul lancio di nuove iniziative commerciali.

Ancora una smentita, però, arriva da Piazza della Croce Rossa. Un'ipotesi che sembra confermare come il processo di vendita di Alitalia non stia dando i risultati sperati dal governo, alle prese con offerte inferiori alle aspettative, e che apre a uno scenario molto simile a una rinazionalizzazione delle perdite. Da parte delle Fs, i commenti sono invece lapidari: "Offerte commerciali congiunte con Alitalia sono allo studio - ha risposto il portavoce delle Ferrovie al Sole24Ore - Sulla cessione del vettore, invece, posso dire soltanto che Fs non sono nella procedura". Secondo fonti dell'esecutivo sentite dal Sole 24 ore, Ferrovie potrebbe essere coinvolta in una cordata, probabilmente insieme a Cassa depositi e prestiti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE