Sarri: Polemiche inutili dopo ko in Europa, oggi dovevamo chiudere prima

Rufina Vignone
Febbraio 19, 2018

In Europa League cambiano tutti, tranne chi è in altre posizioni di classifica. Forse più che mai quest'anno hanno capito di avere delle reali potenzialità e quindi hanno investito tutto nella sfida contro la Juventus, nulla di più.

"Oggi siamo entrati in campo con grandi motivazioni, i miei calciatori hanno dato subito una risposta importante alla partita negativa di giovedì". E' inevitabile dare qualche partita dall'inizio a chi fa 20 ingressi, altrimenti poi li farebbe male più avanti. "Quando mi dirà che si sente pronto, io la porta aperta gliel'ho lasciata e sarà lui a decidere quando si sente pronto per essere disponibile".

"Come sta Milik? Giovedì possiamo rivederlo fra i convocati? La sensazione è che stia uscendo meglio, dall'infortunio, rispetto allo scorso anno". E questo è un errore, perchè non si può trascinare al 90esimo una gara gestita così bene. Con il successo nel derby anche Allegri ha infilato la nona vittoria di fila, proprio come la banda Sarri: non capitava dal maggio 2016, la stagione della super rimonta scudetto in cui i bianconeri erano arrivati addirittura a 15 vittorie consecutive (tra l'11° e il 25° turno). Se vince la SPAL il bambino che è in me gode del piacere che avevo da giovane, se vince il Napoli non mi dispiacerebbe molto. Vero che, le assenze hanno pesato e vero che, domani c'è una partita da non prendere con le molle, contro la Spal in campionato, ma il mister toscano voleva maggiore concentrazione e un risultato positivo.

S "Non penso, loro temevano gli attacchi alla profondità e gli davano spazi per abbassarsi e l'abbiamo fatto giocare lontano dalla porta". Manca un numero elevato di partite e se pensiamo oltre è una follia. I ragazzi devono concentrarsi sul Cagliari in campionato, prima dovrebbero pensare a fare una partita tosta al Lipsia per riaprire un discorso o provarci.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE