Napoli, corteo contro Casapund: guerriglia alla stazione, fumogeni e bombe carta

Bruno Cirelli
Febbraio 18, 2018

Il corteo che è iniziato per protestare contro un appuntamento elettorale di Casapound ad un certo punto è riuscito ad avvicinarsi all'hotel Ramada, dove c'era il leader del movimento di destra.

L'area di accesso all'albergo era presidiata con mezzi "alari" delle forze dell'ordine e con un idrante. Secondo quanto riferito da uno dei manifestanti la polizia avrebbe provato a impedire il passaggio della manifestazione, così è scoppiato il caos con tafferugli tra forze dell'ordine e manifestanti, sono stati lanciati fumogeni e bombe carta. Gli esponenti dei centri sociali hanno infatti protestato per il fermo di alcuni di loro e hanno messo in atto prima un presidio davanti alla Questura, poi davanti alla sede delle Poste e poi di nuovo davanti alla Questura.

Scontri a Napoli a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria tra attivisti dei centri sociali e le forze dell'ordine. Molti i fermati che sono stati portati in Questura dalla Polizia. E' stato rimosso il blocco stradale davanti alla stazione, ma i manifestanti sono rimasti in movimento causando fortissimi rallentamenti lungo le strade di piazza Garibaldi. Disagi si registrano anche in uscita dalle autostrade, il cui casello si trova a qualche chilometro dalla stazione. Circa trenta i manifestanti che sono stati tenuti fermi, a lato della strada per essere controllati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE