I cinesi sono i nuovi proprietari dei diritti tv della Serie A

Paterniano Del Favero
Febbraio 18, 2018

Il gruppo cinese Orient Hontai Capital ha acquisito, acquistando per un miliardo di euro quote per il 53,5%, il controllo di Mediapro, il gruppo detentore dei diritti tv del calcio spagnolo e soprattutto il quello che ha fatto l'offerta, accettata dalla Lega di Serie A, per i diritti del calcio italiano. Rimangono azionisti i britannici di WPP e i due fondatori di Mediapro, gli imprenditori spagnoli Tatxo Benet e Jaume Roures che sottolineano come "la decisione di alcuni azionisti di vendere la propria partecipazione in Imagina ha suscitato grande interesse nel mercato internazionale, il che evidenzia il potenziale di crescita" del gruppo. A quanto si sa, Infront - pronta a chiudere il 5 febbraio a 950 o 980 milioni di euro - imputa il fallimento dell'ultima asta non a Mediaset, che ha messo soltanto 200 dei 260 milioni previsti, ma a Sky.

Inoltre, "l'accordo fornirà al Gruppo accesso a un mercato emergente come la Cina e il vantaggio di accedere a questo mercato attraverso il sostegno di un socio così importante come Orient Hontai Capital". L'acquisizione di Orient Hontai attribuisce a Imagina un valore di 11,7 volte l'Ebitda. "Crediamo fermamente nel potenziale e nelle prospettive di Imagina e nel settore della tecnologia dei nuovi media nel loro complesso", spiega Tony Ma, Consigliere Delegato di Orient Hontai Capital, nel comunicato.

L'operazione è soggetta all'ottenimento del via libera delle autorità regolatorie e si prevede possa concludersi nel secondo trimestre di quest'anno. La transazione è, secondo la nota, finanziata da Deutsche Bank, Citibank e Goldman Sachs.

Per quanto concerne il profilo giuridico, finanziario e fiscale, il team di avvocati di Eneko Belausteguigoitia ed EY ha fornito consulenza legale a Imagina; mentre Freshfields e KPMG Advisory China hanno fornito consulenza legale a OHC.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE