Bologna, contro il Sassuolo torna Destro

Rufina Vignone
Febbraio 18, 2018

Idee chiare insomma per un Sassuolo che fatica a trovare il gol e nelle ultime tre partite ne ha incassati dieci: "Ma sarei piu' preoccupato se non creassimo, nella media della pericolosita' e dei tiri in porta la squadra e' cresciuta, siamo li' ma - ammette - il sale del calcio e' gol: prima o poi la palla andra' anche dentro". Il Bologna ha qualita', ottimi giocatori, un mix di esperienza e giovani di qualita', giocano insieme da piu' anni con Donadoni che ha fatto un bel percorso li'.

"Una partita importante anche sotto l'aspetto emotivo considerando che è un derby". Diversa la situazione dei rossoblù che, oltre all'infortunato Verdi, devono rinunciare agli squalificati Masina, Mbaye e Palacio. Gli unici due dubbi riguardano il centrocampo, con Missiroli comunque in vantaggio su Biondini, ed il centro dell'attacco con Babacar che viaggia verso la terza maglia da titolare consecutiva a discapito di Matri pronto a subentrare a partita in corso.

"Son qui da dieci partite, al di là di quella con la Fiorentina in cui ero arrivato da pochi giorni, da quella col Crotone in poi la squadra ha fatto sempre delle buone gare, creando occasioni da gol, è stata organizzata e compatta e ha concesso poco agli avversari e allo stesso tempo ha fatto punti. Se c'è uno che ha sempre pensato di considerare al massimo Destro è il sottoscritto: di cosa stiamo parlando?". Non cambieranno il loro modo di giocare proprio contro di noi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE