Bayonetta: un video analizza il primo capitolo per Nintendo Switch

Geronimo Vena
Febbraio 18, 2018

Tutti i diritti appartengono a SEGA. "Così, dopo aver parlato con SEGA, decidemmo di creare il primo capitolo su Xbox 360". Più di recente, avevamo inoltre deciso di lanciare anche una versione per Steam. I diritti di tutte queste versioni appartengono a Sega.

Quando abbiamo iniziato a creare Bayonetta 2, abbiamo ricevuto inizialmente i fondi da SEGA per svilupparlo su molteplici piattaforme, ma il progetto è stato bloccato a causa di alcune circostanze. A quel punto è subentrata Nintendo che ha continuato a finanziare il gioco, permettendoci di completarlo. Al momento, insomma, di realmente concreto non abbiamo poi molto, ma visti i forti accordi nati tra Platinum Games e Nintendo, l'uscita di un nuovo episodio del brand sembra essere tutt'altro che improbabile. Nintendo era così gentile da finanziare anche il porting di Bayonetta su Wii U. Sono estremamente grato a Nitendo per aver finanziato il gioco, e a SEGA per avergli permesso di utilizzare l'IP di Bayonetta. "Tutto i diritti appartengono ancora a SEGA e Nintendo, che hanno deciso di renderlo un'esclusiva pensata per Switch".

Sviluppare un gioco è questione di business, ogni azienda ha condizioni e strategie, a volte significa cancellare i propri progetti, come è accaduto con Scalebound. Ritengo tuttavia che ogni singola persona coinvolta si stia impegnando per portare l'esperienza migliore possibile. Penso sia così. Almeno per me, questo è l'unico traguardo che inseguo quando lavoro. Nei negozi (e su internet) è possibile però acquistare in formato retail solo Bayonetta 2, che includerà al suo interno anche un codice download per riscattare il primo capitolo. Questo è tutto ciò che possiamo fare, e lo consideriamo il traguardo più grande da raggiungere. Entrambi i titoli sono classificati PEGI 18, quindi la visione di questo video è sconsigliata ai minori per la presenza di scene violente e linguaggio scurrile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE