Roma, Monchi: "Innamorato di questa società"

Rufina Vignone
Febbraio 15, 2018

Ma è proprio l'ambiente caldo che ha conquistato subito lo spagnolo, nel bene e nel male: "Sono innamorato di questa società da quando sono arrivato, ho capito presto - ha confessato a Sky nella trasmissione "L'Originale" - quanto amore hanno i tifosi". La società deve far quadrare i conti, ma l'importante per i tifosi è vincere trofei. Gli arrivi estivi, salvo il rientro alla base di Pellegrini e l'acquisto di Kolarov, sono stati praticamente un flop, ed inoltre sono stati ceduti pezzi da 90 come ad esempio Salah, ma anche Paredes ed Emerson Palmieri. Quanto tempo ci vorrà per entrare nel cuore dei tifosi? "Noi dobbiamo cercare la strada per arrivare dove loro vogliono che si arrivi". Lunedì i giallorossi voleranno in Ucraina dove mercoledì affronteranno lo Shakhtar, l'obiettivo è mettere l'ipoteca sui quarti di finale di Champions League: "È la competizione più importante al mondo, per noi diventa una possibilità per fare cose importanti, anche per i tifosi". "Salah? Potremo arrivare a 50 milioni con i bonus, ma in quel momento avevamo bisogno di vendere un giocatore ed era un'opzione importante - ricorda Monchi tornando alla cessione in estate dell'egiziano che sta facendo grandissime cose al Liverpool -. Anche per me, non sono mai arrivato al quarto di finale e sarebbe bello farlo".

Sarri dice che l'Europa League ètroppo dispendiosa. Non lo so. Io credo che lui abbia tanti valori anche al di là del calcio. Se Dzeko lo avessimo voluto vendere lo avremmo fatto.

"Sì, lui ha fatto scalo all'aeroporto di Madrid e lì i dirigenti del Real lo hanno preso".

Su Ounas: "Il Napoli ci è arrivato prima".

Vendere Dzeko per valorizzare Schick? Ma alla fine non hanno trovato un accordo nè con noi, nè con Dzeko.

-Sulle cifre spese per Defrel e Schick: Il direttore ha anche difeso gli ingenti investimenti sostenuti per acquistare Defrel (23 milioni) e Schick (42 milioni): "Finora abbiamo pagato 6 milioni Schick e 5 milioni Defrel". Patrik può giocare anche esterno, ma è un attaccante.

"Alla fine un ds gestisce il 75-80 percento di quello che ha e che incassa una società". Totti, piuttosto, avrebbe desiderato tanto un altro anno da calciatore: "Se l'avrei venduto per 200 milioni? Eh... E' un ottimo giocatore ".Gli viene fatto notare che il fallimento della trattativa sia stata una fortuna visto che la Roma ha poi preso Under al suo posto, Monchi ha risposto: "credo che Ounas sia un bel giocatore e non sappiamo come sarebbe andata se fosse venuto qui".

Erano altri tempi. In Spagna c'erano portieri non troppo alti, ero bravo nell'uno contro uno. "E' vicino alla società e alla squadra, la Roma che ha in mente è una Roma che vince e penso che alla fine arriverà a questo obiettivo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE