INTMX 2018: Cairoli domina nella Supercampione

Rufina Vignone
Febbraio 15, 2018

Ormai è fatta. Per essere ancora una volta Campione degli Internazionali d'Italia, ad Antonio Cairoli basterà presentarsi al cancello di partenza di Mantova, sede dell'ultima prova di questo trittico di gare che da molto tempo apre le stagioni agonistiche del Motocross. Sul podio Febvre e Lupino, rispettivamente secondo e terzo. A nulla è servito il tentativo, nel finale, di riportarsi in testa alla gara conclusa in seconda posizione. Al via Cairoli ha siglato l'holeshot, con Febvre che lo ha pressato da vicino e Jeremy Van Horebeek è terzo.

La manche della 450 ha registrato il 4° posto di Ivo Monticelli, che ha preceduto Tanel Leok e Alex Lupino, quest'ultimo 3° nella Supercampione grazie al dietrofront di Van Horebeek, ed ora 5° in campionato. Tony Cairoli ha interpretato nel modo migliore le insidie del tracciato, praticamente in configurazione mondiale con buche e canali molto profondi, confermandosi il riferimento anche sul terreno duro. Dopo 12 giri al comando e dopo aver fatto segnare il giro veloce della manche, ostacolato da un doppiato, ha perso la prima posizione, chiudendo pochi passaggi più tardi, secondo. Il pilota belga viene, però, retrocesso di dieci posizioni, per aver sorpassato il suo compagno di squadra Febvre in regime di bandiere gialle.

Nella 125 il veneto Mattia Guadagnini (Husqvarna) conquista la seconda doppietta agli Internazionali d'Italia. A Tony resta la tabella rossa di leader del campionato di categoria che guida con punti 220 davanti a Febvre (180) e Van Horebeek (160).

Nella sua terra, Antonio Cairoli, davanti ad un folto pubblico, non ha monopolizzato la gara come a Riola (la MX1 è andata a Romain Febvre), ma ha in ogni caso confermato il suo stato di forma. Terzo in gara 1 Alberto Barcella (Husqvarna Team Maddii Racing) che nella seconda frazione ha invertito la posizione con Alessandro Facca (KTM Marchetti Racing), che sale così sul podio. Nella Supercampione Cairoli è in testa con 240 punti, e precede Febvre con 180; terzo Tannel Leok a 105.

Un pienone di pubblico per abbracciare il siciliano Antonio Cairoli, che ha risposto senza risparmiarsi, con due ottime gare. E domenica, a Mantova, potrebbe arrivare il titolo di Supercampione della MX Italia per il "cannibale" di Patti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE