Bimba scomparsa durante un matrimonio: confessa l'assassino della piccola Maelys

Paterniano Del Favero
Febbraio 15, 2018

L'uomo di 34 anni è stato preso in consegna dalla sua cella di Saint-Quentin-Fallavier, nel dipartimento dell'Isère, poco prima delle otto del 14 febbraio. La bambina era scomparsa l'estate scorsa mentre partecipava a una festa di matrimonio insieme alla sua famiglia.

Oggi la Procura di Grenoble, in Francia, ha annunciato di aver ritrovato il corpo di Maelys. Secondo quanto riportato dalla Bfm-Tv Lelandais avrebbe "confessato" di aver ucciso la piccola, auspicando il corpo della bimba venga ritrovato. Il sospetto ha chiesto di potersi esprimere in presenza del suo avvocato e dei giudici incaricati dell'inchiesta. Il 34enne era stato fermato lo scorso 4 settembre con l'accusa di "sequestro e detenzione arbitraria di un minore di 15 anni".

Con una prova così schiacciante, l'uomo che aveva sempre negato tutto, ha invece cominciato a collaborare.

Lelandais è stato inoltre incriminato nel dicembre scorso per l'omicidio di un militare, e la polizia ha iniziato a rivedere i casi delle persone scomparse nella regione nel timore che l'uomo possa rivelarsi un serial killer. Il corpo della bimba sarebbe stato "sepolto nel bosco". Nel corso dell'interrogatorio, Lelandais ha indicato di aver ucciso la bambina "involontariamente" e di essersi poi "sbarazzato del corpo". Dopo ore di ricerche gli inquirenti hanno rinvenuto "il cranio e alcune ossa" di Maelys, ha riferito il procuratore di Grenoble, Jean-Yves Coquillat, nella conferenza stampa che ha seguito la confessione shock dell'assassino. Ha poi presentato le "scuse" alla stessa Maelys e ai suoi genitori.

Il corpo della bambina, è stato seppellito in un luogo di montagna, nel massiccio della Chartreuse.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE