Berlusconi, da Vespa un nuovo 'Impegno con gli italiani'

Bruno Cirelli
Febbraio 15, 2018

Berlusconi rispolvera la scrivania del salotto di Bruno Vespa e dopo 17 anni dal "patto con gli italiani", firma quello che è già stato ribattezzato come "il patto di San Valentino".

"Dove hai ritrovato il cimelio?", chiede Giorgio Mulè, ex direttore di 'Panorama', ora candidato di Forza Italia alle politiche. E poi litiga con Vespa che interrompe gli applausi in studio.

"Il Cav si siede e legge un testo che inizia cosi': "Io Silvio Berlusconi mi impegno con gli italiani" a portare il tasso di disoccupazione al di sotto della media europea entro la fine della legislatura". "Lei avrà la possibilità di 'sputtanarmi' se non ci riesce", dice poi Berlusconi a Vespa. Dopo la vittoria del centrodestra il 4 marzo, vittoria che ritengo sicura, io avrò al fianco del presidente del Consiglio l'impegno di creare posti di lavoro. Rivolgendosi al conduttore, a un certo punto ha scherzato: "Ma se lei continua così a farmi solo obiezioni, se noi dovessimo prevalere, non so se lei potrà continuare a lavorare in Rai". Questo documento preparato si chiama "Impegno con gli italiani", esordisce l'ex premier. "Oggi - ha proseguito nella lettura del testo - il tasso di disoccupazione tocca quasi l'11 per cento, quella giovanile il 32,2 per cento, al Sud per un giovane su due il lavoro è un miraggio e un'utopia, tre milioni di giovani sfiduciati non studiano e non cercano più il lavoro". "Io, Silvio Berlusconi, nella mia vita ho creato da imprenditore decine di migliaia di posti di lavoro e da presidente del Consiglio un milione e mezzo di posti di lavoro". Di fronte alla situazione drammatica di oggi sull'occupazione, un uomo del fare come me si mette a disposizione del suo Paese. "Entro la fine della legislatura il mio obiettivo è portare il tasso di disoccupazione sotto la media europea".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE