Legale di Trump: "Ho pagato io la pornostar"

Bruno Cirelli
Febbraio 14, 2018

L'avvocato personale di Donald Trump, Michael Cohen, ha dichiarato di aver pagato 130mila dollari di tasca sua a un'attrice porno, Stormy Daniels, che avrebbe avuto una relazione con il presidente americano nel 2006, quando il repubblicano era un privato cittadino, si era sposato con Melania e aveva avuto da poco il figlio Barron. Lo riferisce lo stesso legale in un comunicato inviato al New York Times. "Il pagamento a Clifford era legale e non era un contributo alla campagna o una spesa della campagna", sostiene Cohen nella dichiarazione.

Donald Cohen ha precisato di non essere stato rimborsato da Trump per la cifra data a Stephanie Clifford, nota con il nome di Stormy Daniels nell'industria del cinema a luci rosse.

"Solo per il fatto che qualcosa non e' vero non significa che non possa danneggiare". Hope Hicks, ora direttore delle comunicazioni della Casa Bianca, ha detto che la vicenda McDougal era un falso e che la campagna Trump non aveva "alcuna conoscenza" di alcun pagamento a favore della signora McDougal.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE