Juventus, Allegri vara il 4-2-3-1 anti Tottenham

Rufina Vignone
Febbraio 14, 2018

Douglas Costa si sofferma quindi sulla dura sfida che attende la Juventus contro il Tottenham. Ci saranno dunque sia Bernardeschi che Douglas Costa, insieme a Higuain e Mandzukic, per provare a ipotecare la qualificazione ai quarti di finale con una partita d'anticipo. Queste le parole di Douglas che parla del sogno Champions: "Nessuno vuole perdere due finali". Siamo un grande club europeo: questa deve essere la nostra massima aspirazione. Spero di restarci per molti anni. Come città Monaco è più fredda, anche se accoglie bene i brasiliani. In Italia però mi sento come a casa.

TOTTENHAM - "Hanno tantissima qualità". Sembrano sciolti gli ultimi dubbi di formazione, col tecnico bianconero orientato a confermare il 4-3-3 nonostante l'assenza di Matuidi, che dovrebbe essere sostituito da Sturaro (in vantaggio su Bentancur); in attacco, saranno Douglas Costa e Mandzukic a sostenere Higuain, mentre Bernardeschi si accomoderà in panchina. "Sarà una gara affascinante, uno scontro fra titani: questo perché ultimamente loro stanno giocando bene sia in Inghilterra che in Europa". Sarà una sfida su 180 minuti, dovremo concentrarci sul non subire gol. Giochiamo così da un pò di tempo ormai: "è il nostro punto di forza".

CALCIOMERCATO - "All'inizio eravamo tanti giocatori nuovi". Ora inizia la seconda fase della Champions, è completamente diverso rispetto a prima. Stiamo comunque migliorando: "ci stiamo conoscendo sempre di più e stiamo facendo un ottimo lavoro". Adesso la matematica non conta più, non si fanno più calcoli.

Il suo ambientamento alla Juve: "Giocare per la Juventus è qualcosa di indescrivibile, non potevo neanche immaginare l'amore che provano i tifosi per i giocatori".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE