Istat, nel 2017 Pil

Paterniano Del Favero
Febbraio 14, 2018

L'Istat - Istituto Nazionale di Statistica ha reso noto che, nella media, il Pil del 2017 è aumentato dell'1,4% rispetto all'anno prima. Il livello del Prodotto interno lordo (Pil) è ancora sotto i valori pre-crisi. E lo stesso aveva fatto la Commissione Ue nelle previsioni rilasciate qualche giorno fa. Un aumento dell'1,5% è stato poi riportato nel bollettino economico della Banca d'Italia. In ogni caso, la crescita fatta registrare nell'anno passato lascia a quello in corso una base da cui partire in termini di crescita. Nel quarto trimestre dell'anno il Pil è aumentato dello 0,3% sul trimestre precedente e dell'1,6% su base annua.

La variazione acquisita per il 2018 è pari a +0,5%. Il movimento congiunturale dell'economia italiana "è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nel comparto dell'agricoltura e di un aumento nell'industria e nei servizi". Positive, invece, sia la domanda nazionale che quella estera netta. Quindi segno più sia per i consumi interni sia per l'export. In deficit anche il confronto col resto d'Europa: nel 2017, dice Eurostat, la crescita del Pil nella zona euro e nella Ue è stata del 2,5%, in accelerazione rispetto al 2016 quando il Prodotto era aumentato nella zona euro dell'1,8% e nella Ue dell'1,9%. Secondo i dati preliminari diffusi dall'Ufficio di Gabinetto nipponico, infatti, il Pil del Giappone è cresciuto dello 0,4% annuo nel quarto trimestre, contro il 2,2% del terzo (rivisto al ribasso dal 2,5% comunicato in dicembre) e il 2,6% del secondo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE