Galaxy Note 9: niente lettore di impronte sotto il display?

Geronimo Vena
Febbraio 14, 2018

Nei giorni scorsi il solito e ben informato Evan Blass, noto anticipatore di smartphone e accessori hi-tech, ha diffuso su Twitter un paio di immagini del nuovo DeX al lancio con il Galaxy S9.

Ovviamente questi sono dati sintetici e preliminari, ma va ricordato che come regola generale i Samsung Galaxy top di gamma con chipset Exynos funzionano normalmente meglio e hanno una durata della batteria superiore rispetto ai loro omologhi Snapdragon. La notizia era già nell'aria, ma la conferma è arrivata da Samsung, che ha anche fornito i primi dettagli sulla fotocamera "reinventata".

Il nuovo Samsung Galaxy Note 9, quindi, potrà contare, come i prossimi Galaxy S9 e S9 Plus, sul sensore di impronte digitali posteriore, collocato al di sotto delle fotocamere. Noi come ogni anno saremo presenti all'evento di Barcellona per darvi tutti gli aggiornamenti in tempo reale. Infatti, sembra che sui entrambi i device, gli speaker siano in una posizione scomoda e facilmente copribile con la mano per errore in fase di gioco. Visto che non sono all'orizzonte innovazioni massicce, l'aumento (fisiologico) dei prezzi di Galaxy S9 e S9+ non sarà consistente. La risoluzione dovrebbe essere QHD + Super Amoled.

"Anche nel 2018 si prevedono due versioni: "S9 (da 5.8") e S9+ (6.2"). A chiudere il cerchio si segnala la Protective Standing Cover, già vista su Samsung Galaxy Note 8, certificata MIL-STD-810G-516.7 ovvero resistente a temperatura estreme, polvere, sollecitazioni e cadute. Caratteristica predominante sarà la possibilità di variare manualmente l'apertura del diaframma, da f/1.5 a f/2.4, per scattare foto nitide anche in condizioni di scarsa luminosità. Il caricabatterie dovrebbe essere venduto in due diverse colorazioni, bianca e nera, ad un prezzo di circa 75 euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE