Morto lo storico Galasso: aveva 88 anni

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 12, 2018

Galasso, classe '29, è stato uno storico, giornalista (ha scritto per Il Mattino di Napoli, il Corriere della Sera, La Stampa e L'Espresso) politico e professore universitario italiano, era presidente della Società napoletana di storia patria dal 1980; membro del consiglio scientifico della Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino.

A darne l'annuncio la casa editrice Laterza, che ha annullato la presentazione del suo ultimo libro in programma domani con un messaggio di cordoglio su Twitter.

Ordinario di storia medievale e moderna all'Università Federico II dal 1966, è stato preside della facoltà di Lettere e filosofia dal 1972 al 1979.

Notevole anche la sua attività politica. "Galasso aveva 88 anni è stato un esponente del Partito Repubblicano, prima consigliere e assessore a Napoli, poi deputato dall" 83 al 94. Nel 1975 fu incaricato sindaco della città, ma rinunciò all'incarico perché impossibilitato a costituire una giunta. Fu deputato in tre legislature, dal 1983 al 1994, e dal 1983 al 1987 fu sottosegretario al ministero dei Beni culturali e ambientali nel primo e secondo governo Craxi. In tale qualità è stato autore di una serie di decreti ministeriali che hanno imposto vincoli su diversi beni paesaggistici (cosiddetti "galassini"): successivamente diede a tale complesso amministrativo fondamento legislativo più solido di quello offerto dalla precedente legge Bottai del 1939, facendosi promotore della legge n. 431 del 1985 per la protezione del paesaggio (detta "legge Galasso"). Dal 1988 al 1991 (governo De Mita - sesto governo Andreotti) è stato sottosegretario al ministero per l'Intervento Straordinario nel Mezzogiorno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE