Morto l'imprenditore Massimo Calzoni

Barsaba Taglieri
Febbraio 12, 2018

Un cacciatore è morto domenica mattina a seguito di un malore che lo ha colpito mentre era nella sua tenuta di caccia. Si tratta di Massimo Calzoni, 67 anni, uno degli imprenditori edili più noti dell'Umbria.

Una vita al vertice: l'ex presidente del Perugia basket è stato anche numero uno di Ance (comunale prima, regionale poi) e vicepresidente Confindustria Umbria. "Si unisce al cordoglio anche Massimo Mariani, storico presidente dell'Ordine per oltre quindici anni e dal 2011 Consigliere Nazionale CNI e Presidente degli Ingegneri Civili D'Europa (E.C.C.E.)".

La Calzoni Spa è una delle principali aziende umbre del settore delle costruzioni, capace di reggere anche durante la lunga e pesante crisi che ha investito il settore, grazie anche alle capacità di imprenditore lungimirante ed equilibrato mostrate dal suo fondatore.

Il cordoglio degli industriali. Dopo l'organizzazione post sismica del 97 e con particolare riferimento dal Consorzio La Fenice che vedeva la migliore imprenditoria umbra cimentarsi sul sisma, con lui ho vissuto la parentesi importante del minimetro e la bonifica e il restauro della Chiesa di Sant'Ercolano, un'opera splendida perché ha visto convergere il nostro comune amore per questo monumento e per Perugia, che metteva da parte anche qualsiasi aspetto di interesse imprenditoriale e professionale. Massimo Calzoni ha dedicato un impegno assiduo e proficuo all'Associazione, soprattutto per le questioni legate alle infrastrutture ed al governo del territorio. "Profondo conoscitore del settore e da sempre innamorato della sua città e della sua terra".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE