Macerata,Renzi:atto razzismo devastante

Bruno Cirelli
Febbraio 12, 2018

L'allarme estremista è arrivato alle stelle, i fenomeni di "onda nera" sono ormai all'ordine del giorno, soprattutto in Parlamento. Ancora: "Utilizzano i fondi parlamentari europei in modo illegittimo: sono ancora incerti se restare nell'Euro ma intanto utilizzano gli euro dei rimborsi di Strasburgo in modo scorretto".

Per Renzi "i grillini sono questo".

A Macerata "sicuramente si è trattato di razzismo, sicuramente si è trattato di un atto devastante". "Matteo Salvini sta facendo un calcolo elettorale sbagliato e poco serio", spiega riferendosi ai fatti di Macerata: "Quell'uomo che ha sparato non e' per me un uomo della Lega, ma un criminale che va giudicato come persona fisica". Ma questo sarebbe ancora il meno: salta fuori che il futuro candidato premier, il Giggino Di Maio, in tutto avrebbe collezionato 490 clic: quanto basta, come ha scritto qualcuno, per essere eletto, forse, rappresentante di istituto e non certo premier di una nazione di 60 milioni di abitanti.

"Diciamolo con forza: noi vogliamo arrivare primi. Punto. Vogliamo essere il primo partito, vogliamo essere il primo gruppo parlamentare", prova a sintetizzare Renzi.

Matteo Renzi è preoccupato per la situazione attuale dell'Italia. Un traguardo che consentirebbe - quasi sicuramente - al Partito Democratico di ricevere l'incarico di formare il governo.

"Se non ci sono le condizioni, meglio tornare al voto". Nella e-news del leader dei DEM, però, emerge anche una scarsa considerazione del centrodestra: per Renzi i veri avversari non sono Berlusconi e Salvini ma solo il Movimento 5 Stelle... "Per quello che riguarda noi, ieri Berlusconi ha detto che si deve andare a votare in caso di impasse e per una volta siamo d'accordo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE