Duplice omicidio a Ornago: fermato parente delle vittime

Bruno Cirelli
Febbraio 12, 2018

Due donne sono state ritrovate morte nella loro abitazione: le vittime sono madre e figlia, Amalia Villa, 84 anni e Marinella Ronco, 56 anni. Le due donne sono state trovate morte, in avanzato stato di decomposizione, nell'appartamento di via Santuario ad Ornago che dividevano con l'uomo. Le ha tenute in casa per giorni, forse una settimana. Il 75enne, piantonato in ospedale, dove è stato ricoverato dopo il malore, è stato ascoltato dai militari dell'Arma: non avrebbe ammesso il delitto, ma nemmeno fornito agli inquirenti una versione alternativa che giustificasse i corpi della sorella e della nipote rinvenuti in casa. In merito alle due donne i vicini riferiscono che uscivano raramente di casa. L'uomo era al bar, quando si è sentito male.

La macabra scoperta è avvenuta in maniera del tutto casuale: Paolo Villa sabato pomeriggio è stato colpito da un malore mentre si trovava in un bar, probabilmente a causa di una intossicazione etilica. I carabinieri stanno indagando per accertare la dinamica e il movente del duplice delitto. Gli accertamenti degli specialisti dei carabinieri si sono concentrati per ore vicino ad un calorifero dell'abitazione, accanto al quale sono state trovate tracce di sangue, poi ripulite.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE