Sanremo 2018: gli ospiti della quarta serata del Festival

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 11, 2018

La rivelazione Favino suonicchia anche il sassofono, fa ballare Michelle e Claudio e poi promette: "Se dovesse servire, cucinicchio".

Ma è la notte dei duetti, con i Big in gara impegnati a re-interpretare i pezzi presentati con ospiti speciali.

Si è appena conclusa la quarta serata del Festival di Sanremo. "In verità questo era un omaggio a una persona che viene dalla Svizzera", spiega Baglioni. Si tratta di David Zard, al secolo Davide, conosciuto come il promoter che ha portato ad esibirsi i grandi del rock in Italia.

Renzo Rubino ha inaugurato i duetti con l'attrice e cantante Serena Rossi, con un'interpretazione molto sentita di Custodire.

Le Vibrazioni con Skin - Così sbagliato. Noemi si affida a Paola Turci per riarrangiare in chiave vagamente lo-fi, pianoforte e chitarra elettrica, Non smettere mai di cercarmi.

Lo Stato Sociale, che ha chiamato Paolo Rossi e il Piccolo Coro dell'Antoniano, depura il suo brano Una vita in vacanza dall'unica parolaccia dei testi del festival: "nessuno che rompe i coglioni" diventa "nessuno che buca i palloni". Prima dell'esibizione di bossanova di Mario Biondi con Ana Carolina e Daniel Jobim c'è anche stato un siparietto tra il conduttore Claudio Baglioni e Peppe Vessicchio (con tanto di contestazione alla partita e bacchette spezzate). La butta sul jazz Max Gazzè che sale sul palco con il basso elettrico e l'accompagnamento illustre di Roberto Gatto (batteria) e Rita Marcotulli, per ri-arrangiare La leggenda di Cristalda e Pizzomunno. Ornella Vanoni a Bungaro e Pacifico ha aggiunto Alessandro Preziosi per "Imparare ad amarsi", Diodato a Roy Paci Ghemon, che almeno nell'hip hop ci è nato, per "Adesso", forse sottovalutata al primo ascolto. Giusy Ferreri è invece l'ospite di Facchinetti e Fogli, e l'effetto vintage si moltiplica.

Nel corso della gara dei Campioni, particolarmente toccante il momento in cui Simone Cristicchi che canta con Ermal Meta e Fabrizio Moro, legge la lettera scritta e postata su Facebook da Antoine Leiris, l'uomo che nella strage del Bataclan a novembre 2015, perse la moglie, mamma di un bimbo di 17 mesi. Poi è stata lei a presentare il duetto tra Giovanni Caccamo e Arisa.

L'altro superospite Piero Pelu' e' stato protagonista di un duetto rock con Claudio Baglioni sulle note di 'Il tempo di morire', conclusosi con il frontman dei Litfiba che dal palco di Sanremo ha lanciato un messaggio contro la violenza sulle donne. Dopo di loro, Ron e Alice e poi Red Canzian con Marco Masini.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE