Risultati Trofeo Laigueglia 2018 - Moser beffa tutti e trionfa a braccia alzate

Rufina Vignone
Febbraio 11, 2018

Il primo attacco della giornata è stato di Julien El Fares (Delko Marseille Provence KTM ), Audun Flotten (Team Virtu Cycling) e Francesco Bettini (D'Amico Utensilnord) che dopo pochi minuti hanno staccato il gruppo. Una fuga durata fino a una settantina di chilometri dal traguardo. La prima parte della corsa è vissuta sulla fuga di tre uomini, tra cui Bettini, nipote del due volte campione del mondo Paolo, ma la corsa si è accesa sul circuito finale con l'ascesa di Colla Micheri, da ripetere quattro volte. Al via squadre importanti come la Bardiani-Csf, la Wilier-Selle Italia, l'Androni-Sidermec e la Nippo-Vini Fantini, oltre la squadra nazionale italiana, che alla fine ha recitato un ruolo da assoluta protagonista nella corsa laiguegliese. "A circa 30 km dal traguardo prova l'azione solitaria Silvan Dillier (AG2R), ma il suo vantaggio rimane sempre attorno ai 15" e anche il suo tentativo viene annullato dal gruppo inseguitore, composto da une ventina di unità. Sull'ultima ascesa di Colla Micheri gli attacchidecisivi con l'allungo di Moser che stacca la compagnia escollina da solo. Questi corridori si vanno quindi a giocare la vittoria.

A 43" di distanza il marchigiano Paolo Totò ha vinto la volata per la seconda posizione conquistando il risultato più prestigioso della sua carriera: "il 27enne della Sangemini-Mg.Kvis era già stato terzo al Memorial Pantani 2016 e quarto al Trofeo Matteotti 2017, ora per la prima volta è riuscito a salire sul podio in una corsa di categoria 1.HC. Tutto straniero il resto della top10 dell'ordine d'arrivo con il danese Kasper Asgreen, il francese Romain Combaud, lo svizzero Roland Thalmann ed il belga Ben Hermans ad occupare le posizioni dalla sesta alla nona.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE