Elezioni: Renzi, su infrastrutture diretta Fb con Delrio/RPT

Bruno Cirelli
Febbraio 11, 2018

Per ill leader pentastellato è una "full immersion" in un territorio di frontiera, dalle tante potenzialità ma anche dalle tante contraddizioni.

Sta per entrare nel vivo la campagna elettorale in vista delle elezioni del prossimo 4 marzo. Reddito di cittadinanza, giovani, disoccupazione.

"Siamo qui per dire agli imprenditori calabresi quello che vogliamo fare con un piano di investimenti, per le infrastrutture e soprattutto - ha proseguito - per dire loro che vogliamo abolire un po' di leggi, perche' oggi quando c'e' un problema non sappiamo quale sia la legge di riferimento o l'ente che puo' intervenire". Per questo vogliamo abolire 400 leggi inutili che stanno rendendo la vita un inferno agli imprenditori, agli agricoltori, ai pescatori, agli artigiani.

Lamezia Terme - "La Calabria la difendiamo in Europa, non solo a Roma". In Europa non abbiamo nemmeno funzionari del Parlamento che ci difendono quando si scrivono le norme contro l'agricoltura, contro l'artigianato, contro le nostre aziende.

"Mi risulta impensabile che i cittadini accettino persone impresentabili come il Presidente che ha piazzato suo figlio al Comune e l'altro a Parlamento, oppure, il centro destra che ha canditato l'autista di Raffaele Cutolo, boss della nuova camorra organizzata. - ha dichirato Di Maio - La gente qui è impresentabile, al tal punto che ieri il Ministro dell'Interno si è rifiutato di incontrare Franco Alfieri". "Per aprire le porte agli investitori dovremmo focalizzarci su Ferrovie, autostrade e infrastrutture". E' successo stanotte all'Eurospin di Sellia Marina dove la pattuglia della vigilanza sicurtransport s.p.a svolgendo un controllo ha messo in fuga i ladri che avevano gia tagliato la rete di recinzione.

Apertura ad eventuali proposte ed alleanze: "Se volessero proporci qualche tema nella prossima legislatura noi saremmo disponibili". Lo ha detto Matteo Renzi durante 'Matteo risponde'. "Adesso hanno capito che per fare un governo o si passa per il Movimento o niente".

"Noi non lasceremo l'Italia nel caos" ha commentato poi parlando con i giornalisti a margine dell'incontro.

Di Maio, atteso da un gran numero di persone, riguardo alle legge elettorale ha dichiarato: "Hanno fatto una legge elettorale per assicurare il caos e non la stabilità all'Italia, lo hanno fatto per mettersi insieme Pd e Forza Italia per fare il 51% ma non raggiungono più il 51%, per questo adesso dicono che se non dovesse esserci maggioranza si ritornerà alle elezioni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE