Danno erariale di 620 mila euro: sequestro per l'ex primario Mario Re

Bruno Cirelli
Febbraio 11, 2018

Al medico viene contestato un danno erariale di 620 mila euro.

La Procura regionale della Corte dei conti ha eseguito, tramite il nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo, un'ordinanza di sequestro preventivo nei confronti di Mario Re ex primario del reparto di Anestesia dell'Arnas Civico Di Cristina Benfratelli di Palermo, contestandogli un danno erariale di 620mila euro. La Procura gli ha bloccato case e terreni a Palermo e Cianciana, il suo paese di nascita, in provincia di Agrigento.

Il procedimento contabile prende spunto dal procedimento penale che si è concluso con una recente sentenza della Corte di Cassazione che annullava la condanna a carico del Re dichiarando l'estinzione del reato per intervenuta prescrizione e conseguente restituzione dei beni in sequestro in favore dell'avente diritto con annullamento della misura della confisca per equivalente. Avrebbe gonfiato le forniture con la compiacenza di altri medici.

Al centro delle indagini era finito anche il cardiochirurgo pediatrico Carlo Marcelletti che, però, si è suicidato poco dopo l'inizio dell'inchiesta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE