Bally prende la via della seta: i nuovi proprietari sono cinesi

Paterniano Del Favero
Febbraio 10, 2018

I cinesi di Shandong Ruyi Investment Holding acquisiranno la quota di maggioranza del brand di accessori, fino ad oggi di proprietà di Jab, che rimarrà nel capitale aziendale con una quota di minoranza.

L'azienda si è già accaparrata Aquascutum, marchio del lusso di origine britannica e Smcp (Sando Maje Claudie Pierlot). Il management di Bally reinvestirà insieme a Ruyi, come si legge in una nota.

"Bally ha un potenziale enorme e sta vivendo un momento di slancio incredibile". La holding, che aveva cominciato a sondare il mercato per la vendita del marchio svizzero all'inizio dell'estate 2017, ha iniziato a smantellare la propria divisione lusso lo scorso anno con la vendita del marchio Jimmy Choo al colosso americano Michael Kors per oltre 1 miliardo di euro.

Il presidente del gruppo cinese, Yafu Qiu, ha dichiarato in un comunicato che "i prodotti di Bally incrementano considerevolmente la nostra forza nell'industria tessile" e della moda.

Quanto al valore dell'operazione di acquisizione di Bally, i vertici delle due aziende non hanno quantificato una cifra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE