Ironlev: il treno che levita è Made in Italy

Paterniano Del Favero
Febbraio 8, 2018

Ales Tech, giovane startup tutta italiana, ha infatti appena presentato IronLev, una tecnologia proprietaria che consentirà di dotare i treni di levitazione magnetica e velocità di oltre 500 kmh, senza dover aggiornare l'intera rete ferroviaria nazionale. "E, novità assoluta nel panorama mondiale, senza dispendio di energia elettrica".

Ma di cosa parliamo?

Alla prova di oggi, il prototipo IronLev, un carrello di nuova generazione che "galleggia" sui binari, potrà essere mosso con una forza paragonabile a quella necessaria a sollevare uno zaino. Un approccio del tutto innovativo per continuare a usare e valorizzare gli oltre 1,5 milioni di km di ferrovie già installati nel mondo, trasformando le ruote dei vagoni in pattini a levitazione magnetica, con enormi risparmi in termini costi di manutenzione delle rotaie, derivanti dall'abbattimento degli attriti. "Ma anche di energia".

Nata proprio dalla joint venture tra due aziende Italiane, Girotto Brevetti, azienda di Treviso specializzata in ricerca e sviluppo in ambito meccatronico e Ales Tech, startup Pisana con un'esperienza proprio nell'ecosistema Hyperloop, la tecnologia IronLev è semplice e geniale al tempo stesso.

I settori di applicazione per questo tipo di tecnologia non si limitano esclusivamente al mondo dei trasporti di massa: IronLev può essere applicata a montagne russe, carrelli per riprese cinematografiche o televisive, ascensori, sistemi di parcheggio automatizzati, sistemi antisismici, e si presta a possibili evoluzioni nel campo dell'automazione industriale. Anche se i binari utilizzabili sono quelli standard presenti per 1,5 milioni di chilometri sul pianeta, manca ancora un'idea definitiva sul come sposatere il carrello magnetico in prossimità degli immancabili scambi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE