Sport in tv: il 6 Nazioni di rugby

Rufina Vignone
Febbraio 3, 2018

Un team di medici e operatori sanitari, altamente specializzato nella gestione delle emergenze e urgenze, fornirà assistenza sanitaria in occasione delle partite del prestigioso Torneo "Sei Nazioni" disputate dalla Nazionale Italiana a Roma.

Il torneo di rugby più antico e più prestigioso del mondo è qui. La stampa è lì, pugnal tra i denti, in trincea pronta a celebrare il trionfo, anche se per una sola vittoria, meglio che niente, ma altrettanto rapida nel crucifige per il consueto disastro. Non cambiano, ovviamente, le sei protagoniste e in sostanza non cambiano nemmeno le prospettive dell'Italia.

Per quanto riguarda l'antepost: diciamo Irlanda (2,60), specialmente se riuscirà a dare una bella prova in terra francese; in tal caso, potremmo pure suggerire il 4,25 per lo Slam (ossia la vittoria in tutte le partite).

Noi nel ranking siamo al 14° posto, ben staccati da tutte le altre avversarie. DMax in queste settimane vivrà di rugby anche sui social network ufficiali del canale (Facebook, Twitter, YouTube), oltre a garantire anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all'ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Il 2,20 per il successo secco esterno (1X2 Finale) lo conferma (1,73, per la vittoria interna; 2 punti di handicap per i gallesi nella relativa scommessa). Non possiamo escluderle, per carità, ma nemmeno metterle in preventivo. Non è molto, pur facendo professione d'ottimismo, per un gruppo che deve rinunciare a Sarto, Campagnaro e Fuser, sperimentando qualche novità interessante (Riccioni, Ruzza, Licata e Giammarioli in mischia, Castello e Minozzi nei trequarti), ma che deve assolutamente porsi il problema del futuro prossimo, giacché il suo unico autentico fuoriclasse Parisse, quasi sicuramente, lasciare l'azzurro a fine anno. Anche gli Azzurri pagano la loro tassa in proposito, dovendo fra l'altro rinunciare a Michele Campagnaro, al momento l'unico trequarti che le nostre contendenti ci potrebbero davvero invidiare.

Altro "classico", il confronto parigino tra una Francia indecifrabile e un'Irlanda che, sulla carta, è la seconda favorita del torneo (2,60 all'Antepost).

Febbraio. Ritorna il Sei Nazioni. Sabato 10 febbraio: Irlanda-Italia (15.15); Inghilterra-Galles (17.45). Venerdì 23 febbraio: Francia-Italia (21.00, a Marsiglia). Sabato 24, alle 15:15, ecco Irlanda-Galles, mentre alle 17:45 sarà il turno di Scozia-Inghilterra. Domenica 11: Galles-Italia (16.00) Quinto turno. Giappone; 12: Georgia; 13. Irlanda; 4. Australia; 5. Francia; 10. Figi; 11. Tonga; 14. Italia; 15.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE