Rally, Dakar 2018: vince Sainz, doppietta per lui!

Rufina Vignone
Gennaio 23, 2018

Tutti questi elementi sono stati sicuramente il motivo di una corsa assolutamente imprevedibile, se non per le ultimissime tappe. Le 14 tappe di quest'anno hanno infatti richiesto un dazio non da poco: 157 ritiri totali, registrati nel corso delle varie giornate di gara. L'eliminazione è avvenuta in due tappe. L'ultimo: la casa del Leone ha già annunciato il ritiro, ci si augura momentaneo. Un successo costruito giorno dopo giorno, gestendo al meglio il vantaggio accumulato grazie ad una perfetta miscela di bravura, astuzia, esperienza e perché no, anche fortuna. Ma anche la caparbietà del Matador lo ha condotto sino alla linea del traguardo. Siamo ripartiti e poi è arrivata una foratura, Cyril e David ci hanno aiutati a cambiare la ruota e le ringrazio. Fondamentale a questo risultato sono state però la costanza e la concretezza che sono risultate, e sempre lo saranno, dei fattori determinanti, con Sainz che li ha sfruttati in pieno nella seconda parte di gara. "Il sudafricano era già sicuro del podio, ai danni di Peterhansel, ma per ribadire la sua abilità ha spinto a tutta ed ha preceduto proprio il francese, beffato per 40".

Stéphane Peterhansel (PEUGEOT 3008DKR Maxi n°300) 2° della tappa / 2° della classifica generale "Abbiamo chiaramente messo una croce sulla vittoria finale".

Il pilota della Renault, nonostante le dure sessioni di allenamento alle quali si sta sottoponendo ha seguito passo passo le tappe della Dakar facendo il tifo per il padre e dimostrando spesso la sua vicinanza al campione. Vince ancora Stephane Peterhansel.

Non poteva essere una giornata migliore per Nasser Al-Attiyah e per la Toyota. Una moto austriaca sul primo gradino del podio della Dakar con un pilota austriaco.

Eduard Nikoleav ha vinto la sua terza Dakar da pilota, la quarta in assoluto, piazzandosi quarto nell'ultima tappa, vinta di nuovo dall'olandese Ton Van Genugten, che con il suo Iveco si è aggiudicato quattro delle ultime sette frazioni. "L'austriaco ha chiuso con un vantaggio complessivo di 16'53" sull'argentino Kevin Benavides (Honda), vincitore dell'ultima tappa.

Toby Price, vincitore di due edizioni fa, chiude al terzo gradino della classifica generale con l'altra KTM. Oggi avremo una lunga tappa.

Come detto, Dakar difficile per la Mini, che se non avesse avuto Przygonski, si sarebbe trovata Garafulic 13°, mentre Hirvonen e Terranova sarebbero stati solo 19° e 20°, con Roma out dai giochi, dopo il crash nelle fasi iniziali di corsa.

"L'area del km 407 era fuori pista, con una navigazione molto complicata". Ritirati purtroppo invece Alessandro Botturi, Alberto Bertoldi e Gabriele Minelli.

Arriviamo proprio ai vincitori delle categorie auto e moto, Sainz e Walkner. Nei quad la vittoria e' andata al cileno Ignacio Casale, nei camion all'equipaggio russo Nikolaev-Yakovlev-Rybakov.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE