Presidenza Figc, l'Aic sceglie se allearsi con Gravina o Sibilia

Rufina Vignone
Gennaio 23, 2018

Queste le sue parole: "Sono tutti convinti che la mia candidatura debba restare". Nel corso della settimana appena terminata il presidente dell'AIC Damiano Tommasi ha incontrato gli altri due candidati alla Figc, con entrambi i faccia a faccia che sembrano aver avuto esiti positivi. Al momento non c'è un candidato più papabile, ci sono delle componenti che ancora non si sono espresse.

L'unica certezza è che non cambierà nulla: la rivoluzione del calcio italiano si è trasformata come prevedibile in un rimescolamento di poltrone, una serie di manovre e giochi di potere (anche politici) per conquistare la presidenza della Figc. Gigi è uno di quei nomi che la Federazione non può non tenerne conto perché ha dato tanto alla maglia azzurra. Si arriverà con tre candidati anche lunedì? Sei disposto a fare un passo indietro? Ho visto anche Ulivieri ed è un bene andare avanti insieme: "la nostra candidatura andrà avanti". "Penso che giovedì si definirà il percorso".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE