Facebook inventa il Flick, una nuova unità di tempo

Geronimo Vena
Gennaio 23, 2018

Il Flick, infatti, è la più piccola unità di tempo prima del nanosecondo e corrisponde a 1/705,600,000 di secondo.

Facebook ha annunciato un nuovo prodotto, ma non è ciò che pensate. In quasi tutti i film, si susseguono rapidamente, in un secondo, 24 fotogrammi, tanto quanto basta per dare all'occhio e alla mente l'illusione che ci sia un movimento.

L'uso del flick anziché dei decimali consente di determinare che tutto sia in sincrono, cioè aiuta a sincronizzare i fotogrammi quando si progettano contenuti in computer grafica, per i videogiochi o realtà virtuale, a prescindere se la frequenza dell'immagine sia a 24hz, 25hz, 30hz, 48hz, 50hz, 60hz, 90hz, 100hz o 120hz. Matematicamente, ciò significa che ogni fotogramma dura circa 0.0416666666666666 secondi o 4.166666666 nanosecondi. Ma coloro che ragionano con questi numeri potrebbero avere problemi a sviluppare per la realtà virtuale, dovendo lavorare con precisione su queste scale. Nella nuova unità di misura, ogni frame dei 24 fps (frame per second) misura 29.400.000 flicks, mentre ogni fotogramma dei 60 fps standard del videogame misura 11.760.000 flicks. I numeri appaiono puliti, divisibili, e possono essere anche sommati senza preoccupazione per i punti decimali.

È il re dei social network e ora vuole reinventare anche il tempo: Facebook ha creato una nuova unità di misura temporale, il Flick. I dati relativi al nuovo formato, pensato soprattutto per Oculus e la progettazione di esperienze in realtà virtuale, è disponibile all'interno della repository su Github. In qualsiasi caso, utilizzando il Flick per misurare la lunghezza di un singolo frame si otterrà un valore intero.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE