Ermotti: per Ubs un 2017 eccezionale, ma puntiamo a crescere ancora

Paterniano Del Favero
Gennaio 22, 2018

La consistenza effettiva del risultato netto è stata però pesantemente inficiata dalla riforma fiscale negli Stati Uniti, che ha comportato una svalutazione netta di 2,865 miliardi di franchi svizzeri sul quarto trimestre 2017. Lunedì la prima banca svizzera ha annunciato un utile netto annuo di 1,16 miliardi di franchi, contro i 3,2 miliardi del 2016. Il coefficiente patrimoniale Cet1 ad applicazione integrale risulta pari al 13,8%, con una leva finanziaria Cet1 del 3,7%.

Il dividendo ordinario proposto è di 65 centesimi di franco svizzero per azione (+8% su base annua). E la banca svizzera ha annunciato anche l'avvio di un programma di buyback fino a 2 miliardi di franchi nei prossimi tre anni (inclusi 550 milioni nel 2018), a partire dal mese di marzo. "Di fatto abbiamo ulteriormente migliorato i nostri risultati finanziari e raggiunto l'obiettivo di riduzione dei costi netti", ha rivendicato l'amministratore delegato Sergio Ermotti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE