Elezioni politiche: scaduti i termini, 98 partiti depositano simbolo al Viminale

Bruno Cirelli
Gennaio 22, 2018

Puntuale alle 16.00 si sono chiusi i termini per consegnare al Ministero dell'Interno i contrassegni politici in vista del voto del 4 marzo.

La prima lista a depositare il contrassegno è stata il 'Maie'.

Inizia ora l'attività istruttoria del Viminale per integrazioni che possono venir richieste nelle prossime 48 ore.

I partiti "promossi" dovranno presentare, il 28 e 29 gennaio, la lista dei candidati nei tribunali e nelle Corti d'appello dei capoluoghi. Tra gli ultimi quelli di "Italia dei diritti", Pd e Fratelli d'Italia.

Per la sola circoscrizione Lazio del Senato, c'è la lista di Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice irremovibilmente candidato alla Regione.

C'è naturalmente Forza Italia, e per gli italiani all'estero è stato depositato un simbolo di coalizione con i nomi di Salvini, Berlusconi e Meloni. C'è anche la 'Sinistra rivoluzionaria'. Sulle bacheche del piano terra sono esposti tutti i loghi dei partiti tra cui il Movimento 5 Stelle, Lega Nord, Casapound, Potere al popolo, Insieme, Svp, Italia agli Italiani (Forza nuova), Liberi e Uguali, Energie per l'Italia, Forza Italia, +Europa, Civica Popolare, Noi con l'Italia, Pri-Ala. Ampi i capitoli local (con leoni della Serenissima, quattro mori, cartine del Meridione) e global ('Free flights to Italy´, 'Ameritalia´).

C'è perfino un simil-Robin Hood che dal logo del "Fronte verde" scocca frecce contro i nemici della Natura. Come il simbolo del 'Movimento poeti d'Azione di Alessandro D'Agostini, la lista 'Movimento gente onesta' e quello con la scritta 'Recupero del maltolto - Statuto lavoratori art.18'.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE