Samsung Exynos 9810: presentato il processore del Galaxy S9

Geronimo Vena
Gennaio 19, 2018

Il nuovo SoC è stato progettato dall'azienda per gli smartphone di fascia media e il nuovissimo Meizu M6S è il primo telefono ad essere mosso da questo nuovo chipset.

Con una CPU hexa-core, costituita da due core Cortex-A73 per alte prestazioni a 2.0GHz e quattro core Cortex-A53 a 1.6Ghz per una migliore efficienza energetica, secondo Samsung il processore Exynos 7872 offre prestazioni di prim'ordine che "avvicinano gli smartphone di fascia media agli smartphone premium".

Dopo la chiusura del CES di Las Vegas, Samsung ha ufficializzato finalmente il suo nuovo SoC il Samsung Exynos 9810. La potenza grafica è fornita da una GPU Mali-G71, di recente uscita. Ci sono poi GPS/GLONASS/BeiDou e Galileo mentre per lo storage ci si può accontentare di eMMC 5.1 e SD 3.0 mentre il controller di memoria è LPDDR3 con la parte dedicata alle fotocamere che permette di arrivare a sensori fino a 21,7 MPixel per quello posteriore e anche per l'anteriore mentre la codifica e decodifica hardware comprende risoluzioni FHD 120 fps in codifica e decodifica con HEVC (H.265), H.264 e VP8, VP9 in decodifica. Le buone performance single-core del nuovo Exynos, unite al processo produttivo a 14 nanometri del chipset, non possono che promettere un buon futuro a questa ormai affermata gamma di processori.

Per quel che riguarda il display, purtroppo ci si ferma alla risoluzione 1920 x 1200 pixel e manca il supporto per schermi 2K e superiori.

Il processore Exynos 7872 è dotato di un modem LTE che supporta la Categoria 7 con 2CA (Carrier Aggregation) per velocità in downlink fino a 300 Mbps e Categoria 13 con 2CA per velocità in uplink fino a 150 Mbps per comunicazioni mobili veloci e affidabili.

Samsung ha deciso di puntare sempre di più, come vediamo, sulle serie di smartphone medio-gamma, recentemente rimpolpate anche dall'arrivo di Galaxy On7 Prime 2018.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE