La lavastoviglie? Probabilmente brulica di germi e batteri

Barsaba Taglieri
Gennaio 18, 2018

A loro avviso, infatti, gli agenti patogeni potrebbero liberarsi nelle case utilizzando l'aria calda prodotta dal ciclo di lavaggio della lavastoviglie mentre attendere che l'aria si raffreddi può dare un grosso contributo alla causa. Ma secondo quanto dichiarato recentemente da alcuni scienziati è esattamente l'opposto.

Per il resto, ricordatevi che anche la lavastoviglie, va curata e pulita regolarmente, non fosse altro che una sua costante manutenzione consente di tenerci lontano da eventuali riparazioni periodiche.

Probabilmente molto poco nonostante cerchiate di prendere tutte le precauzioni possibili per ottenere l'effetto contrario.

Gli studiosi dell'ateneo belga hanno preso in analisi le guarnizioni in gomma di ben 24 lavastoviglie, scoprendo la presenza di un bel microbioma in ognuna di esse. All'interno delle lavastoviglie, come detto, possono proliferare diversi altri funghi per i quali è necessario, se 'contagiati', intervenire grazie all'ausilio e la diagnosi del medico curante.

Non solo: le lavastoviglie usate contengono Pseudomonas, che può causare infezioni al torace, e Acinetobacter, che è collegato alle infezioni delle vie urinarie, della pelle e del rivestimento interno del cuore, anche questo capace di essere letale. Le lavastoviglie rappresentano dunque un pericolo per la nostra salute? Rivelano che molte lavastoviglie contengono diversi batteri, tra cui l'Escherichia, che copre ceppi come l'E. coli che causa un avvelenamento alimentare mortale negli esseri umani. Il "punto di ingresso principale per i funghi è l'acqua del rubinetto che alimenta l'apparecchio", spiega Nina Gunde-Cimerman, una delle autrici della ricerca.

La casa è il nido felice di ognuno di noi, il posto dove ci sentiamo più protetti e al sicuro, ma attenzione: anche la casa pullula di miliardi di batteri e microorganismi, spesso innocui certo, ma a cui comunque bisogna prestare attenzione, dato che si annidano anche nei posti più impensabili.

La raccomandazione è quella di evitare di aprire la lavastoviglie finché non si sarà completamente raffreddata; inoltre, viene consigliato di ridurre al minimo l'esposizione della lavatrice ai batteri pulendo accuratamente la guarnizione in gomma dopo ogni ciclo di lavaggio, così da prevenire l'accumulo di funghi e batteri. In situazioni come queste un elettrodomestico come la lavastoviglie, all'apparenza, potrebbe risolvere qualsiasi preoccupazione, ma a quanto pare anche questo utile strumento può trasformarsi in un terreno fertile per la proliferazione di batteri e funghi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE