Abusi sessuali su studentessa: arrestato professore del Massimo

Bruno Cirelli
Gennaio 18, 2018

A scoprire tutto sono stati i genitori della ragazzina, insospettiti per alcuni comportamenti della figlia, diventata dopo l'estate sempre più nervosa e preda di pianti improvvisi e frequenti.

Massimo De Angelis, professore di un liceo di Roma, è stato accusato di aver abusato per due mesi di una 15enne, sua studentessa. Non è escluso, infatti, che De Angelis possa essere coinvolto in vicende simili con altre giovani vittime. Teatro della violenza un'aula, diversa da quella dove si svolgeva la normale attivita' scolastica, dove il professore teneva lezioni private. Ulteriori indagini hanno permesso anche ai destinatari di poter verificare l'attendibilità delle parole della quindicenne e più nello specifico è stato L'analisi dei tabulati dei telefonini che ha permesso agli inquirenti di arrestare il docente con l'accusa di atti sessuali con minorenne.

I genitori, preoccupati per l'atteggiamento assente della figlia, sono così intervenuti e dopo aver controllato il cellulare, scoprendo l'atroce verità, hanno fatto immediatamente scattare la denuncia. E' anche questione di etica professionale.

Gli investigatori hanno sequestrato telefonini e computer del professore arrestato. "Ho delle perplessità, soprattutto a livello costituzionale". E se "non tutte le infrazioni disciplinari hanno rilievo penale", "nei limiti della legge Madia sul pubblico impiego va messa l'aggravante per tutte le molestie nei confronti dei minori". "L'insegnante non era affatto sprovveduto tanto che le aveva sollecitato la prudente e scrupolosa cancellazione dei messaggi, così compromettenti da fargli temere la galera".Roma, abusi sessuali su studentessa, la scuola: "Docente sospeso, momento di sbandamento per tutti" Il professore, avvisato dalla studentessa che i genitori avevano trovato gli sms, nelle scorse settimane ha anche tentato il suicidio.

In seguito alla denuncia su delega del sostituto procuratore la giovane è stata ascoltata in udienza protetta a Piazzale Clodio, un colloquio nel corso del quale la stessa ha confermato le violenze.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE