Robot Cache: la piattaforma digitale che consentirà di rivendere i giochi!

Geronimo Vena
Gennaio 17, 2018

Qualcuno comunque sta iniziando a farci il pensierino: si tratta di Lee Jacobson, CEO di Robot Cache, una nuova piattaforma di distribuzione digitale. Una volta completati i titoli che abbiamo comprato, questi non possono essere rivenduti come prodotto usato come avviene nei negozi fisici. Ciò che attira la curiosità di giocatori e addetti ai lavori è una delle feature principali di Robot Cache: la possibilità di vendere i giochi usati.

"Tutti, dal team più piccolo al più grande dei publisher, manterranno fino al 95% dei proventi ottenuti dalla vendita dei giochi, una percentuale che è il 25% più elevata rispetto all'attuale standard dell'industria".

Quali sono questi benefici che Robot Cache promette sia agli sviluppatori sia agli editori? Robot Cache ha in programma di rivoluzionare il settore lanciando il primo marketplace di videogiochi decentralizzati che avvantaggia sia i creatori di videogiochi sia i giocatori, il tutto realizzato sfruttando abilmente la potenza, la flessibilità, la sicurezza e la trasparenza della tecnologia blockchain. La maggior parte del profitto, il 70%, andrà infatti agli sviluppatori e alle case distributrici, mentre un esiguo 5% verrà versato nelle tasche di Robot Cache. Le intenzioni dei fautori di questo progetto sembrano andare proprio in questa direzione, andando a toccare il delicato tema della rivendita dell'usato, un mercato che da sempre influenza non poco la longevità dei videogiochi e la loro diffusione, minando però le casse delle sotfware house e dei publisher. Rivendere un gioco e ricavarne qualcosa per reinvestirlo non è una cattiva idea, anche se in questo caso stiamo parlando di criptovalute, un sistema economico che lascia ancora perplesse molte persone, le quali si domandano quanto possa essere sicuro "trafficare" con i bitcoin o monete virtuali simili. Il pagamento della rivendita arriva sotto forma di IRON, una valuta che poi può essere utilizzata per acquistare nuovi giochi. Le informazioni presenti sul sito ufficiale di Robot Cache sono indubbiamente molto più approfondite e vale sicuramente la pena dargli un'occhiata dato che sono spiegati anche metodi alternativi per guadagnare IRON.

Il servizio dovrebbe essere disponibile dal secondo trimestre del 2018 e sarà interessante capire come verrà accolto dai publisher più importanti e ovviamente dai giocatori. Si tratta sicuramente di una possibile evoluzione del classico modello alla Steam utilizzato praticamente da ogni store.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE