La Williams annuncia Sirotkin per il 2018

Rufina Vignone
Gennaio 16, 2018

Una replica di poco gusto visto il calvario sofferto dal polacco e le ultime vicende che l'hanno visto protagonista, tra cui la clamorosa bocciatura dal parte della Williams.

Durante la scorsa stagione, nelle varie sessioni di test messe a disposizione dei team della classe regina, Kubica ha avuto modo di provare diverse volte le vetture del team guidato da Paddy Lowe, con riscontri positivi in termini fisici vista la particolare condizione medica del braccio destro dell'ex pilota Renault. Ingaggiato anche Kubica come terzo e sviluppatore. Ci sarebbero delle motivazioni tecniche dietro all'ormai quasi certo mancato rientro di Robert Kubica in Formula 1 con la Williams.

La Pirelli ha deciso di rispondere direttamente alla stampa britannica dopo che la passata settimana si era lasciata scappare alcune considerazioni a proposito della performance di Kubica nei test di Abu Dhabi di fine novembre. Nessuna conferma attualmente dalla Williams, ma sarà sicuramente un'opportunità che nè il team di Grove nè Kubica dovrebbero farsi sfuggire.

"E' un sogno che si realizza - ha commentato Sirotkin - ho cercato con tutte le mie forze di riuscire ad avere una chance come questa, e ringrazio la Williams per aver creduto nelle mie possibilità". "Sono orgoglioso della scelta di un simile team - ha detto - sono felice e riconoscente a chi ha optato per me, ora tocca a me fare il massimo". Non vedo l'ora di lavorare coi tecnici, in pista e in fabbrica, per aiutare lo sviluppo della FW41 e fornire un contributo decisivo per la stagione. Il mio obiettivo finale resta quello di tornare a correre in Formula 1, e questo accordo lo considero un altro passo importante in questa direzione: "non vedo l'ora di iniziare". Superare le sue ferite, tornare in forma e guidare una monoposto di Formula 1 è un risultato notevole. "Non si può chiedere ad un pilota di adattarsi immediatamente a nuove gomme quando si fa il paragone con altri che hanno alle spalle molti chilometri e molti test. Credo sia un pilota ancora molto competitivo ma che ha bisogno di tempo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE