Droga: sequestrati 400 chili dalla Spagna, banda studiava uso bitcoin

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 16, 2018

Anche i trafficanti di droga sperimentano nuove forme di investimento.

Guardia di Finanza, contrasto allo spaccio di droga: sequestrati 6,7 grammi di hashish e 3,5 grammi di marijuana. Sul camion sono stati trovati 105 chili di sostanza stupefacente, mentre il resto era nascosto tra un magazzino e tre appartamenti.

L'autista spagnolo, che aveva 100'000 euro in una scatola nascosta nella cabina di guida, è stato arrestato insieme a tre cittadini italiani fra i quali il proprietario di uno stabile di Castronno (Varese) che il gruppo usava per immagazzinare la droga in attesa di smistarla lungo le filiere di destinazione individuate in Svizzera e in Italia nelle province di Como, Milano, Bergamo, Varese e Bologna.

L'indagine, denominata "Nobilitas", è partita nel 2016 su delega del procuratore capo di Como, Nicola Piacente, e la direzione del pm Mariano Fadda. Nicola Piacente e la continua direzione del Sostituto Procuratore, dott. Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro e i soggetti segnalati alla locale prefettura. Gli arrestati stavano mettendo a punto un sistema, già attuato in altri contesti, destinato a regolare le operazioni di pagamento della sostanza stupefacente attraverso la moneta virtuale Bitcoin allo scopo di sfruttarne le caratteristiche in termini di anonimato e non tracciabilità.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE