Sci, Brignone esalta le azzurre: "Bisognava avere pelo"

Rufina Vignone
Gennaio 14, 2018

Incredibile giornata per lo sci azzurro con un podio tutto italiana nella discesa della Coppa del mondo di Bad Kleinkircheim: Sulle tre piazze Sofia Goggia per l'oro, Federica Brignone, per l'argento e Nadia Fanchini per il bronzo. Vince Sofia Goggia che chiude con il tempo di 1'04 " 00, alle sue spalle due compagne di nazionale: Federica Brignone, vincitrice ieri del superG, è seconda in 1'05 " 10, terza è Nadia Fanchini in 1'05 " 45. "Per me il podio vale più di una vittoria - ha detto Nadia -". Distacchi siderali per la Goggia verso le italiane e verso tutte le altre. Per quanto riguarda le altre azzurre: decima Marta Bassino (1'06 " 08), 24esima Johanna Schnarf (1'06 " 67), 31esima Anna Hofer (1'07 " 41), 37esima Federica Sosio (1'08 " 96). Male Verena Stuffer e Nicol Delago, che sono arrivate lunghe sul curvone di metà gara uscendo di scena. Ora sono felice. Mia sorella Elena era felicissima, mi ha fatto i complimenti.

Fondamentale per Sofia la prova cronometrata disputatasi poco prima della gara, prova che le ha permesso, a differenza del supergigante di sabato, di trovare le linee più veloci e corrette e di infliggere un ampio distacco alle avversarie, per prime le compagne di squadra.

Sanno che devono dare il meglio, per sé e per dar senso al loro lavoro com'è stato fin qui, ma anche per ricordare a Elena a ogni gara che stanno facendo il tifo per lei, impegnata nella sua Coppa del mondo più complicata. La tripletta è frutto del coraggio delle nostre atlete che nella nebbia austriaca hanno mostrato grande coraggio oltre a una grande tecnica. "Ad Aspen erano passati vent'anni dall'ultima tripletta, adesso sono passati pochi mesi, non ci fermiamo mai".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE