Sanremo 18: Hunziker e Favino conducono con Baglioni

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 14, 2018

La chiamano "tassa Sanremo" e rappresenta il tradizionale dazio pagato dai conduttori a monte dell'annuale edizione del Festival. A prendere le redini della kermesse quest'anno, nei panni di direttore artistico e presentatore, Claudio Baglioni, affiancato da Pierfrancesco Favino e da Michelle Hunziker. "Mi chiamano tutti Gianpaolo Savino", ha commentato l'attore durante la conferenza stampa.

La bella conduttrice di origine svizzera si è detta "gasatissima" per la nuova avventura che sta per intraprendere. Del trio di conduttori del Festival è stato svelato il cachet: stando a quanto riportato da Leggo, Baglioni percepirà 600mila euro, la Hunziker 400mila e Favino 300mila, per un totale di 1 milione 300mila euro, una cifra molto alta resa comunque possibile dal maxi incasso degli sponsor (25 milioni di euro). "Questo Festival, che parte in bianco e nero, sarà da me colorato con i colori primari".

"La regola d'ingaggio - dice il direttore artistico Claudio Baglioni - è che vengano a cantare un brano legato all'Italia, Sanremo è già un festival internazionale".

Svelati i cachet del Festival di Sanremo e con essi, puntualissime, sono destinate ad arrivare le solite polemiche. Ad accendere la speranza sono stati gli spot pubblicitari che per molti rappresentano delle vere e proprie anticipazioni. Ancora non è chiaro il sistema di votazione che determinerà la classifica e quindi il vincitore, ma ciò che è certo è che nessuno dei cantanti in gara verrà eliminato. Non vedo l'ora". Per Pierfrancesco Favino "è una cosa completamente, un nuovo battesimo: sono fan del festival da quando sono bambino, e' un cerchio che si chiude. Baglioni infatti in conferenza stampa ricorda: "questo sarà un Festival che, come il Sessantotto, farà sognare e darà massima importanza alla musica". Inoltre abbiamo aumentato a 4 minuti la lunghezza media delle canzoni.

Il noto cantautore pare voglia tornare alle origini e regalare al pubblico uno show musicale che sia popolar-nazionale (facendo il verso al celebre nazional-popolare coniato da Pippo Baudo), ma al tempo stesso 0.0. "Già a cinque anni sognavo di appartenere a quel mondo, l'ho fatto in un altro modo, adesso mi è stata offerta questa opportunità".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE