Patrimonio Unesco. Macron reclama un riconoscimento per la baguette

Paterniano Del Favero
Gennaio 14, 2018

L'arte dei pizzaioli napoletani ha fatto il suo ingresso alla fine del 2017 nel patrimonio immateriale dell'umanità stilato dall'Unesco, l'organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura, dopo una petizione mondiale che ha raccolto circa due milioni di firme.

L'associazione dei panificatori campani Unipan, guidata da Mimmo Filosa, ha formalizzato la proposta per la candidatura a patrimonio Unesco dell'arte dei panificatori napoletani che sarà proposta alla Giunta regionale guidata dal Presidente De Luca per chiedere al Governo nazionale di proporla come patrimonio Unesco.

La mozzarella in carrozza è un piatto tradizionale napoletano semplice e gustoso che, grazie all'esterno croccante e al cuore morbido, conquista al primo boccone.La.

La baguette, dopo la Tour Eiffel, è considerata uno dei simboli della Francia. "I nostri panettieri hanno visto che i napoletani sono riusciti a inserire la pizza nel patrimonio mondiale dell'Unesco, per cui si chiedono, perché no la baguette? E non soltanto il nome di baguette, ma anche gli ingredienti e la tecnica per farla". "La Francia è un Paese di eccellenza nel pane, - ha affermato Macron - perché la baguette è invidiata nel mondo intero. Hanno ragione", ha concluso Macron.

Il presidente transalpino Emmanuel Macron reclama un riconoscimento per la baguette, il noto pane a bastone francese.

I panificatori francesi si stanno coalizzando, per sostenere tutti insieme un particolare desiderio: vedere iscritta la "baguette" di loro creazione e produzione, nell'elenco dei patrimoni dell'Umanità custoditi dall'UNESCO.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE